mercoledì 27 marzo 2019

Premio Città Parigi 2019











Premio Città di Parigi 
dal 15 al 27 Giugno 2019
presso la celebre Galleria Thuillier a pochi passi dal Musée Picasso.



La mia opera  Lune sur la mer è stata selezionata e parteciperà all'esposizione parigina e inserita nella rivista Art Now di marzo/aprile 2019

Sara Spolverini, Lune sur la mertecnica mista su tela, 2018








Art Now marzo/aprile 2019

Art Now marzo/aprile 2019







Location:

Galleria Thuillier
13 Rue de Thorigny
75003 Parigi








www.art-now.it













domenica 24 marzo 2019

Annuario Internazionale di Arte Contemporanea Mondadori 2019







 






ARTISTI 2019, Ed. Mondadori
Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea


28-30 marzo 2019
presso
Spazio W37 Milano
Via Giacomo Watt, 37, Milano



In catalogo alcune mie opere facenti parte del progetto Tramonto dedicato a mia madre

SOLE AL TRAMONTO20x20, tecnica mista su tela, 2018
LUNA SUL MARE, 50x150, tecnica mista su tela, 2018
La GAZZA LADRA, 50x100, tecnica mista su tela, 2018




Giudizio della critica

<< Sara Spolverini è artigiana orafa, designer, pittrice e scrittrice. Artista a tutto tondo ha una personalità forte e sincera, la sua arte è vera, limpida e carica di emozione. Dotata di grande sensibilità e spiccato senso artistico, riesce ad esprimersi in vari ambiti dalla pittura alla scultura, dall’oreficeria alla poesia. I suoi progetti sono originali e del tutto inediti. Vive e lavora a Livorno, organizza spesso eventi culturali e mostre anche presso il suo Atelier. Per lei arte è ricerca ed è ciò che le permette di crescere sia da un punto di vista professionale che personale. Nel 2017 ha festeggiato i suoi primi dieci anni di carriera, partecipa oggi con successo a mostre e fiere di livello internazionale, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti.>> 
ARTISTI - Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea, 2019






dettagli e opere su
saraspolverini.com
ARTISTI 2019 Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea Mondadori


Sono oltre quattrocento gli artisti censiti nel nuovo Annuario d’Arte Contemporanea “Artisti 2019”, a breve in distribuzione nei Mondadori Store di tutta Italia. Si tratta di un ritratto concreto dello scenario creativo attuale attraverso 1200 immagini di opere e approfondimenti tematici. Un confronto ragionato tra i grandi lasciti stilistici del passato e le più attuali tendenze espressive. Le quotazioni, le valutazioni di mercato, i dossier, i redazionali tematici, i critici, le gallerie, fanno di ARTISTI 2019 il mezzo di consultazione e promozione indispensabile per l’artista e il mercato odierno. Il volume di ben 1096 pagine verrà presentato alla stampa giorno 28 marzo presso lo spazio Watt 37 di Milano. Interverranno gli editori Pietro e Sandro Serradifalco, Luna Berlusconi, il giornalista Angelo Crespi, il critico d’arte Paolo Levi, il Direttore Marketing Mondadori Retail s.p.a Francesco Riganti e l’editore de IlGiornaleOFF - #CulturaIdentità Edoardo Sylos Labini. Saranno presenti anche i componenti del comitato scientifico composto da Nino Argentati, Serena Carlino, Rino Lucia, Licia Oddo, Barbara Romeo, Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo e Leonarda Zappulla. Il volume vanta testi di approfondimento critico di Luca Beatrice, Angelo Crespi, Philippe Daverio, Paolo Levi, Sandro Serradifalco, Edoardo Sylos Labini e Vittorio Sgarbi. In concomitanza alla presentazione alla stampa del volume nelle sale dello spazio Watt 37 sarà inaugurata la mostra di una parte degli artisti presenti nel volume. L’esposizione sarà fruibile fino al 30 marzo alle ore 13.00.


Sandro Serradifalco (dalla prefazione del volume)

Si potrebbe erroneamente pensare che gran parte dei protagonisti dell’arte contemporanea siano già stati censiti e meritatamente valorizzati. L’Arte, oggi più di ieri, è elemento quotidiano dalla sconfinata estensione. È statisticamente provato che un italiano su tre si cimenti in attività artistiche. L’ignorare tali creativi da un possibile intento divulgativo risulterebbe una scelta miope. Concordo con l’amico Sgarbi nel sostenere che: «L’arte non è una vaschetta di acquario con i pesciolini colorati che più ci aggradano, come la maggior parte degli “istituzionalisti” vorrebbe. Ci piaccia o meno, l’arte, nella sua eccezione più totale, interclassista, antropologica, è sempre oceano.   Credere che tutto un oceano possa essere rappresentato dalle vasche, vuol dire credere nelle semplificazioni arbitrarie, invece che alla complessità e alla molteplicità degli aspetti che costituiscono i fenomeni di inerenza umana. Vuol dire soprattutto attribuire all’arte un ruolo socialmente marginale riguardante una trascurabile minoranza di addetti ai lavori». Bene, questo sconfinato oceano creativo si rivela oggi in “ARTISTI 2019” il nuovo Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea. Il più ambizioso progetto della mia attività editoriale. “ARTISTI 2019” distribuito nei Mondadori Store di tutta Italia. Un annuario d’arte differente da qualsiasi altra pubblicazione, con le testimonianze dei principali critici e storici dell’arte. Ciascuna sezione dell’annuario è infatti corredata in apertura da un testo di Luca Beatrice, Angelo Crespi, Philippe Daverio, Paolo Levi, Edoardo Sylos Labini e Vittorio Sgarbi. In queste settimane la mia redazione ha valutato migliaia di immagini provenienti da ogni parte del mondo. Siamo convinti che ci siano nell’arte tante cose che devono essere conosciute, e per le quali vale la pena vivere. A volte, quelle che paiono piccole sono, al contrario, infinitamente grandi. Vogliamo che l’arte del passato e quella del presente, con i suoi protagonisti, siano le voci aggreganti delle pagine di “ARTISTI 2019”. È una scommessa su cui vale la pena rischiare, e saremo vincitori se riusciremo a dimostrare, che l’arte e la vita si rispecchiano e si corrispondono. Quello che conta è amarle entrambe.


Paolo Levi (dalla prefazione del volume)

Come in passato, anche in questo XXI secolo esistono innumerevoli categorie di compratori d’arte. Sono protagonisti desiderosi di rimanere anonimi per motivi fiscali. Rappresentano le categorie tradizionali di amatori di sculture, di quadri o di allestimenti. Sono tendenzialmente personaggi colti e di gusto capriccioso. Permangono tutt’oggi sulla scena, gli scopritori di talenti, che puntano su uno o più artisti, come un titolo di Borsa da tenere nel cassetto, pensando al futuro in chiave ottimistica. Il mito Picasso è duro a morire. Poi non manca il raccoglitore che soffre di raptus compulsivo quando sosta in qualche stand delle fiere d’arte sparse ed assidue lungo la nostra Penisola. Vivacizza ulteriormente il mercato dell’arte l’obiettivo primario dell’arredo: se nella sala riunione di un notaio la parete è tutta bianca, l’arredatore solitamente consiglia una composizione informale di un artista emergente, mentre per un salotto suggerisce una scultura in ceramica di un’autrice destinata al successo. Tutt’altra atmosfera nell’ambulatorio di un dentista. Le opere d’arte devono essere allegre: vasi di fiori dai petali bianchi oppure quadri surrealisti che guardino a Salvador Dalì o a Fernando Botero.
Artisti - Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea - è tutto questo: un volume magnificamente consistente di pagine a colori, di testi di ambito storico; un repertorio informativo per musei pubblici, gallerie private, case d’asta. Un vademecum di servizi informativi legati ai valori di mercato. Le Artiste e gli Artisti contemporanei, presenti nel comparto “Art Now”, rappresentano la ricchezza inventiva internazionale nell’ambito di tecniche espressive tradizionali o di inedito linguaggio contemporaneo. Sono protagonisti da non sottovalutare, in quanto riflettono più anime poetiche. Alcuni di loro rivelano di chiare radici, altri sono enigmatici, come è enigmatico questo loro e nostro tempo. L’Informatica, l’Arte digitale, i Video Art stanno prendendo sempre più piede. Anche il dizionario dei termini artistici si sta sempre più dilatando. La critica d’arte si sta rinnovando con le generazioni nate quasi alla fine del secolo scorso. A loro è stato passato il testimone di una staffetta di cui non conosciamo il traguardo. La filosofia dell’arte già ora sta cambiando. Forse, l’anno prossimo “Artisti” avrà certamente nuove occasioni di studio e di tendenze artistiche da presentare in Sommario.



In sintesi:

Artisti ’19 - Annuario Internazionale
d’Arte Contemporanea - n. 0 - ISBN 978-88-943970-1-7


Responsabile editoriale
Sandro Serradifalco


Coordinamento editoriale
Pietro Serradifalco


Consulente editoriale, Rosario Cascino


Presidente comitato scientifico, Paolo Levi

Comitato scientifico
Nino Argentati, Serena Carlino, Rino Lucia, Licia Oddo, Barbara Romeo, Salvatore Russo, Francesco Saverio Russo, Leonarda Zappulla.


Testimonianze critiche di Luca Beatrice, Angelo Crespi, Philippe Daverio, Paolo Levi, Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo, Sandro Serradifalco, Edoardo Sylos Labini, Vittorio Sgarbi

Realizzazione editoriale Art Now, Palermo

Distribuzione Mondadori Store

Collaborazione
Alessandra Alagna, Maria Di Pasquale, Emanuele Pirrone, Tiziana Pirrone



Location evento:

Spazio W37
Via Giacomo Watt, 37, Milano



Come raggiungere Spazio W37

MEZZI PUBBLICI:


MM Linea 2
– Fermata Porta Genova + Linea 47 Fermata via Watt – piazza Ohm
MM Linea 2 – Fermata Porta Genova + Linea 2 Fermata Lodovico il Moro – Pestalozzi MM Linea 2 – Fermata Romolo + Linea 47 Fermata via Watt – piazza Ohm
Linea 2 Fermata Lodovico il Moro – Pestalozzi


IN AUTO:

Tangenziale Ovest, uscita Viale Liguria, seguire per Viale Famagosta
IN TRENO (da Stazione Centrale o Cadorna):
MM Linea 2 – Fermata Porta Genova








venerdì 8 marzo 2019

Arte è donna 2019

Sara Spolverini, Amore materno, 50x70, 2018



Opera in concorso per
Arte è donna 2019
Mostra collettiva arte contemporanea
presso
Museo Diocesano di Terni
dal 3 all'12 marzo 2019


Giudizio della critica

<< In questo realismo stilizzato e consapevole, il linguaggio espressivo sembra esser fatto di simboli anche quando i soggetti sono assolutamente ed evidentemente riconoscibili. Lontano da letture superficiali che porterebbero a facili incomprensioni, le opere dell’artista Sara Spolverini riportano ad una dimensione illustrativa in cui la qualità tecnica si affianca al senso accurato della composizione. Una piacevolezza - dettata anche dalla comprensibilità del linguaggio - emerge fin dal primo sguardo; la pittura di questa artista propone i suoi soggetti immergendoli in un “tutto organico” contestualizzato. Senza dover citare tradizioni passate, possiamo dire che tale linguaggio espressivo sembrerebbe volutamente legato ad una semplificazione concettuale e ad una tecnica esecutiva chiara e diretta, sia nel tratto disegnativo sia  nella stesura del colore e nell’impatto prospettico e compositivo d’insieme. Spirito di libertà ad eclettismo stilistico aprono a prospettive contemporanee senza pregiudizi in cui il “puro fatto tecnico” diventa nitidezza delle figure, geometrie armoniche, limpidezza della luce e dei colori in una costruzione non per forza naturalistica. L’elaborazione di questi elementi aprono ad atmosfere sospese, immobili e silenziose come se si trattasse di scene immerse in un microcosmo fiabesco ed incantato. >>

Dott.ssa Chiara Pittavino, Arte Image, 2019



www.pittoricontemporanei.it
























giovedì 7 marzo 2019

Festa della donna 2019

Mostra collettiva
presso
Calibiza Arte Nuova
in occasione della Festa della donna 2019


Vernissage venerdì 8 marzo ore 16.30
Via San Francesco, Livorno



Partecipo con alcune opere del progetto Tramonto dedicato a mia madre.





Sara Spolverini, Sole al tramonto, tecnica mista su tela, 20x20, 2018



Sara Spolverini, Sole al tramonto, tecnica mista su tela, 20x20, 2018