venerdì 19 luglio 2019

Omaggio a Modì






Presentazione della collezione di gioielli ''Omaggio a Modì''
testo e opere a cura di Sara Spolverini

Amedeo Modigliani nasce a Livorno il 12 luglio 1884, mostrò sin da piccolo una grande passione ed un talento innato per il disegno che coltivò andando a dipingere nello studio di Guglielmo Micheli, uno dei migliori allievi del grande Giovanni Fattori. Nel 1902 s'iscrisse alla Scuola libera di Nudo di Firenze e un anno dopo all'Istituto per le Belle Arti di Venezia. Nel 1906 si trasferisce a Parigi dove comincia a frequentare altri artisti e pittori, e dove conosce Jeanne Hébuterne che sarà la sua compagna di vita.

Alcuni dei tratti distintivi della sua pittura sono i colli allungati e i vuoti occhi a mandorla. Modigliani pensava infatti di non poter ritrarre gli occhi delle persone che non conosceva fino in fondo, ecco il motivo di questi misteriosi occhi vuoti ma allo stesso tempo così espressivi. Del resto si sa ‘gli occhi sono lo specchio dell’anima’, ed è per questo che anche nel film Modigliani: I colori dell’anima, il Modigliani attore afferma ‘quando conoscerò la tua anima dipingerò i tuoi occhi’. Ed è per questo che Modigliani viene definito ‘il pittore dell’anima’ perché quando riusciva ad immergersi nel mondo interiore dei soggetti ritratti era in grado di cogliere l’animo delle persone. 

La sua arte è così moderna che all’inizio non viene capita. La sua prima mostra personale, per la quale era così emozionato ed orgoglioso, viene addirittura censurata e chiusa. Era il 3 dicembre 1917 alla Galerie Berthe Weill di Parigi quando il capo della polizia rimase talmente scandalizzato dai nudi dei quadri in vetrina che fece chiudere la mostra poche ore prima dell’apertura. Esattamente dopo quasi cento anni, nel 2015, uno dei nudi presenti in mostra, il Nu couché è stato battuto all’asta record da Christie's a New York per oltre 170 milioni di dollari (oltre 157 milioni di euro). Quindi colui che in vita è stato spesso così tanto criticato, che non ha avuto il tempo di godersi il successo che avrebbe meritato, è oggi uno degli artisti più quotati di tutti i tempi. Le sue opere hanno attualmente il record assoluto di 3° e 4° posto sulle aste di tutto il mondo. Il Nu couché sur le côté gauche è stato venduto per 150 milioni di dollari (132 milioni di euro) da Sotheby’s il 14 maggio 2018. 

Oggi possiamo sicuramente dire che Amedeo Modigliani detto ‘Modì’ è stato uno di quegli artisti che, nei primi anni del Novecento, ha dato inizio all’arte moderna. Il suo stile, la modernità delle sue line, la forma dei sui corpi affusolati, la profondità emotiva dei suoi personaggi, i suoi occhi celesti così luminosi in contrasto con quei cupi fondi scuri, sono uniche, si distaccano da tutto il resto tanto che non è possibile inserirlo in una corrente artistica o in un contesto di gruppo, Modigliani è Modigliani. 

Il fascino di Modigliani è intramontabile, è uno di quei personaggi della storia che avresti voluto conoscere e Jeanne quando lo incontra se ne innamora perdutamente, dal loro amore nel 1918 nascerà una bambina che chiameranno anch’essa Jeanne.
Modigliani muore di tubercolosi il 24 gennaio del 1920 all’eta di soli 35 anni. Jeanne devastata dal dolore lo segue il giorno dopo, né sua figlia né il piccolo che portava in grembo riuscirono a darle la forza di vivere. Senza di lui lei non sarebbe più riuscita ad essere né donna né madre, da quando si sono incontrati la loro vita è stata una vita sola. 
Vengono seppelliti insieme, sulla lapide di Père-Lachaise si legge << Amedeo Modigliani, pittore, morte lo colse quando giunse al successo. Jeanne Hébuterne compagna devota fino all’estremo sacrifizio >> .

Tra pochi mesi il 24 gennaio 2020 ci sarà la commemorazione del centenario dalla sua scomparsa. Per questa ricorrenza ho voluto fare un piccolo omaggio a questo grande artista realizzando una collezione di gioielli a lui dedicata. Alcuni gioielli sono ispirati alle sue figure, altri sono una mia personale interpretazione che ho chiamato “Occhio di Modigliani”.


Occhio di Modigliani ©Sara Spolverini



Vedi collezione completa su  www.saraspolverini.com/omaggio-a-modigliani


Occhio di Modigliani ©Sara Spolverini










saraspolverini.com

Trofeo Maestri d’Italia Riconoscimento alla Carriera










28 Giugno 2019 
presso Palazzo Borghese di Firenze



www.saraspolverini.com/premi-e-riconoscimenti






Giudizio della critica




<< Per aver contribuito ad arricchire il patrimonio artistico italiano. Il suo operato è espressione stilistica di pregio e rara creatività. >>

Sandro Serradifalco, Art Now, Firenze 28 giugno 2019